MINA – MAEBA

CREMONA E LA SUA TIGRE … “MINA”

E’ da pochi giorni uscito il suo ultimo album, anzi personalmente lo definirei “capolavoro”!
MAEBA” è composto da 10 inediti e due cover, più una sorpresa.
L’unica anticipazione disponibile dal 9/03/2018 era il primo singolo “VOLEVO SCRIVERTI DA TANTO” di cui è uscito anche un video lettering curato da Mauro Balletti.

La canzone viene definita una “ballad melodica”, di cui ci si innamora al primo ascolto, e parla di una straziante lettera scritta ad una persona che probabilmente non potrà nemmeno leggerla.
Un testo molto profondo, toccante, reso ancor più straordinario da un’interprete del calibro di Mina.
E’ stato musicato da Moreno Ferrara, mentre l’autrice del testo è Maria Francesca Polli, e l’arrangiamento è di Massimiliano Pani (figlio di Mina e dell’attore Corrado Pani) che ha anche prodotto l’intero album.
Si tratta di un brano che arriva dritto al cuore, personalmente me ne sono innamorata.
L’album “Maeba” è il 74esimo album di Mina.
L’ultimo in ordine cronologico fu “Selfie” che uscì nel 2014 seguito da due lavori realizzati con Adriano Celentano, “Le migliori” e “Tutte le migliori” che ha collezionato 6 dischi di platino.
E’ uscito in 3 versioni:

  • CD digipack,
  • edizione limitata Vinile black (1500 pezzi)
  • ed esclusiva Amazon Vinile picture (500 pezzi).

Questa la tracklist:

1) Volevo scriverti da tanto;
2) Il mio amore disperato;
3) Ti meriti l’inferno;
4) Il tuo arredamento;
5) Argini;
6) Last Christmas;
7) ‘A minestrina;
8) Heartbreak Hotel;
9) Al di là del fiume;
10)Troppe note;
11) Ci vuole un po’ di RnR;
12) Un soffio.

Che dire un album da apprezzare in ogni suo singolo pezzo, ascolto dopo ascolto si può amare ancor di più la straordinarietà dell’artista, che alla vigilia del suo 77esimo compleanno può ben definirsi fiera del suo percorso artistico che la vista protagonista sin dagli anni 60 e che ancor oggi nonostante la scelta di non mostrarsi al pubblico rimane una tra le cantanti italiane più amate.
E della sua voce nulla si può dire se non che riesce oggi più di ieri a far emozionare chiunque l’ascolti.
Mina spazia dall’italiano all’inglese, al napoletano nel duetto con Paolo Conte ne “ ‘A minestrina “ con una leggerezza incredibile.
I pezzi che mi hanno più colpita sono “Troppe note” e “Ci vuole un pò di RnR”,
per il loro contenuto che ritengo molto attuale e vero.
Mi sono goduta questo nuovo album in ogni singolo pezzo e anche a chi di Mina, vuoi perché troppo giovane o semplicemente perché non la ritenesse il suo genere, non ha mai pensato di dedicare qualche minuto ad un suo brano, consiglio di ascoltare questo magnifico capolavoro.
Non avrà via d’uscita se non quella di arrendersi al piacere di aver scoperto una tra le più grandi interpreti del nostro panorama musicale.
Buon ascolto amici!

 

Barbara Meroni

Sono Barbara, lavoro con i numeri, ho una splendida famiglia, ed una passione che mi accompagna da sempre, il "canto". Amo pensare al mio prossimo, ma al tempo stesso cerco di ritagliarmi dei momenti tutti miei. Non nego un sorriso a nessuno, ma per gli abbracci... devi essere speciale!

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.