Il Time elegge Luca Virone!

Il Time elegge Luca Virone come persona più influente dell’anno 2018!

Oh mamma! E adesso che ho combinato? Io, Luca Virone, performer di musical (o almeno ci provo) mi ritrovo, da un giorno all’altro, sulla copertina della più importante rivista settimanale americana (pubblicata anche a Londra, Hong Kong e Canada) con tanto di sorriso ebete e sguardo che interpreta “e io che ci faccio qui?”. Ok… Niente panico… Col cavolo! Il mio cellulare impazza di chiamate da ogni stato e continente e non riesco nemmeno a parlare con la mamma che vengo sommerso dai giornalisti che (appresa la notizia) davanti alla porta di casa mi chiedono urlando: “Come ci si sente ad essere l’uomo più influente e importante dell’anno?”.

Fermi tutti!!! Facciamo un passo indietro. Che cos’è il Time? Per i cyber naviganti in ascolto, a cui è oscuro l’oggetto in questione, è una rivista nata nel 1923 negli Stati Uniti d’America e tratta temi come l’attualità, la politica, il mondo dell’economia e la politica finanziaria (e detto internos non credo che il premio che mi è stato “consegnato” derivi dal fatto che sono diventato il mago dell’economia di botto anche perché non ho un euro da parte manco a piangere cinese!). Curiosità: Time è l’acronimo di Today Information Means Everything (che significa: Oggi l’informazione significa tutto) e la rivista ha una diffusione cartacea di 3.376.276 copie stampate per settimana in USA. Roba da far girare la testa! Quindi cerco di trovare una motivazione più vera… Noooooooooo! Ma lo sapevate che è dal 1923 il Time elegge la “Person of the Year”? (La persona più influente dell’anno) Per farvi capire il calibro di alcuni nomi che, negli ultimi anni, si sono susseguiti e che hanno ricevuto questo premio: nel 2006 furono premiati tutti coloro che navigano in Internet, nel 2007 toccò a Vladimir Putin (Presidente della Federazione Russa), poi Barack Obama (Presidente degli Stati Uniti d’America), Mark Zuckemberg (creatore di Facebook e CEO), Papa Francesco, Angela Merkel (Primo Ministro Tedesco), Donald Trump (Presidente degli Stati Uniti d’America) ecc…

Oddio: io non sono ancora Presidente della Repubblica. Messaggi subliminali? Io non credo!!! Probabilmente (e questa è la motivazione più seria) il premio 2018  è stato assegnato alla persona che durante l’anno ha speso tanti soldi, energie, talento, voglia di fare e di crescere, non dimenticando mai che i sogni vanno sempre raggiunti. 

“Grazie infinite per questo premio! Sono orgoglioso di averlo ricevuto e di condividerlo con tutte le persone che mi stanno intorno: la mia famiglia, i miei insegnanti, i miei amici…”  (Luca Virone – Cerimonia di premiazione “Person of the Year” – 2018)

Corriamo! Tutti troppo. Inesorabilmente perché il Tempo (Time) è con noi, non tiranno, ma di più. Ci dimentichiamo di chi ci è sempre accanto, di chi ci incoraggia e di chi invece non lo fa mai, di chi ci insegna e di chi ci accompagna nelle battaglie più difficili, ci dimentichiamo di rispondere ai messaggi, chiamate, mail di amici che non vediamo da tempo. Quanto siamo stupidi! Le persone sono il valore più grande che abbiamo e un sorriso vale tantissimo. E’ vero: sono un inguaribile romanticone ma le cose semplici e vere sono le più belle e inesorabilmente richiedono Tempo (Time). 

“In questi anni di duro lavoro ho potuto apprezzare che il regalo più bello che una persona può ricevere è il Tempo (Time). Dedicare del Tempo (Time) ad una persona vuol dire renderla partecipe della tua splendida vita…”

(Luca Virone – Cerimonia di premiazione “Person of the Year – 2018)

Quanta verità c’è nella frase appena citata. Dedicare del Tempo (Time). Che sia un minuto, un’ora o tutta la vita. E soprattutto siate felici. Sempre. Perché è attraverso la felicità e la semplicità che si ottengono grandi risultati. 

“Mia madre mi dice sempre: io non voglio un figlio genio. Voglio un figlio felice e all’altezza dei sogni che ha. Voglio che il suo futuro sia semplicemente bello e che possa realizzare ogni suo obiettivo. In fondo tutti noi inseguiamo i nostri sogni/obiettivi. Non mollare mai, nemmeno per un secondo cio’ che ti sei prefissato perche’ lavorando sodo, studiando e credendoci ogni giorno  puoi raggiungere l’irraggiungibile umano!”

(Luca Virone – Cerimonia di premiazione “Person of the Year – 2018)

Credo che il messaggio più bello ed importante sia questo: Crederci. Sempre. Anche quando tutti ti diranno che stai sprecando Tempo (Time) e che non hai più l’età per fare certe cose. O che è arrivato il momento di mettere su famiglia. O ti vedono stanco e ti dicono che forse è arrivato il momento di fermarsi per un po’. Credetemi mi fa male dire queste cose (soprattutto perché ho 34 anni e tanti sogni nel cassetto) ma non voglio che passi un messaggio sbagliato. Voglio arrivi a tutti voi che state leggendo un messaggio di felicità, speranza e semplicità. Valori che mi hanno permesso di “vincere” il titolo di “Person of the Year 2018”.

“Il più bel regalo che ho ricevuto è stata la felicità, l’amore della mia famiglia, la speranza di inseguire e raggiungere i sogni e la semplicità del mio essere. Auguro a tutti voi di sognare sempre e in grande. Perché i sogni tengono vive le persone e aiutano a coltivare un mondo pieno d’amore ove semplicità e felicità saranno davvero vostre. Per sempre.”

(Luca Virone – Cerimonia di premiazione “Person of the Year – 2018)

 

Luca Virone

Ciao, io sono Luca! Che ci faccio qui? Effettivamente non lo so neanche io! Scherzi a parte, studio canto, recitazione, solfeggio e amo il mondo del musical. Direi che sono buoni presupposti.

Leave a comment