IL GRANDE FRATELLO IS WATCHING YOU!

IL GRANDE FRATELLO TI OSSERVA!

Sono passati ormai 18 anni dalla prima edizione, era il 14 settembre del 2000.
Dopo una pubblicità addirittura asfissiante, arriva il gran giorno, i più RISERVATI (cioè quelli che si fanno sempre i fatti propri) potranno così veder soddisfatta la loro curiosità sul misterioso “GRANDE FRATELLO”… ma chi sarà mai?
Il titolo già la dice lunga, si perché non è un caso che il “GF” in realtà non abbia un volto, anzi la cosa è stata proprio voluta.
Infatti l’idea nasce pensando al GRANDE FRATELLO come una divinità in cui l’osservatore era invisibile come Dio, e prende ispirazione dal libro 1984 di George Orwell il cui personaggio era un leader dello stato totalitario.
Parte con un indice di ascolti (discreto si fa per dire ) di circa cinque milioni di telespettatori, ma come si sa farsi una buona dose di fatti degli altri non piace mai a nessuno, e così l’ultima puntata, il 21 dicembre 2000 chiude con la visione di ben 16 milioni.
Insomma un grande SUCCESSO!
Lo trovate tanto strano?
Io NO!!!
Ieri come oggi tutto ciò che riguarda gli altri incuriosisce e non poco.
Scommetto che se uscendo di casa chiedessi alle prime dieci persone che incontro “scusa tu cosa ne pensi del Grande Fratello?” in prima battuta dopo una breve pausa mi direbbero… io quella roba lì non la guardo, non fanno altro che litigare, tutte stupidate, niente cultura, nessun talento da mostrare, e poi a me non interessano i fatti degli altri…
Ma non avevano detto che non lo guardavano?
Diciamocelo quando si tratta di trasmissioni di un certo spessore piace dire che le si segue ma se si tratta di cose più frivole, meglio far finta di non saperne nulla.
Non sono una grande appassionata di questi “Reality”, ma sarei bugiarda dire che non li vedo, perché una cosa mi incuriosisce molto: “LE DINAMICHE TRA LE PERSONE”, ovvero i comportamenti che l’uomo ha una volta messo in isolamento, lontano dalla propria famiglia, la propria casa e tutti gli agi a cui è abituato.
Sono tutte situazioni che sul lungo termine smascherano, e ognuno si scopre in realtà per quello che è.
I concorrenti non sono in grado di essere diversi da ciò che sono realmente perché non stiamo parlando di qualche ora, dove sarebbe semplice indossare la maschera migliore per l’occasione, li si parla di giorni, settimane e spesso in situazioni precarie.
A volte si riescono a percepire molte cose che vanno al di la del gioco stesso, utili anche per imparare proprio a non comportarsi nello stesso modo, visti i risultati.
E non fanno eccezione neppure i conduttori, che a volte dimenticano a casa il “bon ton”.
Sono partita con la prima edizione ed ora vorrei fare alcune riflessioni sull’ultima, quella ancora in corso capitanata da Barbara D’Urso.
Un’edizione tra le peggiori, con un indice di ascolto che va al ribasso di volta in volta.
Tante storie, ma di ognuna è stato tirato fuori il peggio.
La prima su tutte quella di “Baye Dame”.
Non sta certo a me fare la morale sull’accaduto, sono assolutamente contro la violenza di qualunque tipo sulle donne, ma non solo, in generale sono contro la violenza, che possa essere verbale, fisica o psicologica, ma non posso comunque accettare che, solo per fare odiens, si faccia il processo a Baye e ad altri concorrenti “MASCHI”, al contrario alla signora Aida Nizar “FEMMINA” tutto sia permesso.
Si dice sui social che sia stata l’unico vero e grande personaggio di questa edizione, e meno male che di Aida ce n’è solo UNA!

Forse sarebbe più opportuno prima di fare entrare nella casa chiunque, valutare quanto sia giusto dare in pasto ai media storie di vita con un certo peso, perché il rischio è di mettere ancor più in difficoltà a livello psicologico gli stessi protagonisti.
Ma ne vale davvero la pena, per avere un briciolo di notorietà, e un portafogli un po’ più pieno?
Siamo ridotti a questo?
Dove finisce il gioco e inizia la follia in un programma dove la cattiveria, gli insulti, il bullismo, la meschinità ed il sessismo la fanno da padrone?
Cari autori riflettete bene per la prossima edizione, perché se è vero che farsi i fatti degli altri può essere un modo come un altro per passare qualche ora lontano dai problemi quotidiani è anche vero che oggi più che mai si ha bisogno di risate e allegria, poi qualche screzio si può anche accettare ma non troppi!
Non siete d’accordo con me?
In quest’ultima edizione ed anche nel GRANDE FRATELLO VIP, indipendentemente dal ruolo c’è un unico e vero vincitore.
Chi??
“CRISTIANO MALGIOGLIO”
Adorooooo!

 

Barbara Meroni

Sono Barbara, lavoro con i numeri, ho una splendida famiglia, ed una passione che mi accompagna da sempre, il "canto". Amo pensare al mio prossimo, ma al tempo stesso cerco di ritagliarmi dei momenti tutti miei. Non nego un sorriso a nessuno, ma per gli abbracci... devi essere speciale!

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.