“Adrian” al top o un flop?!

“ADRIAN diventa un cartone “

Adrian, Verona, teatro Camploy

È partita ieri sera la serie TV più misteriosa degli ultimi tempi.

Diciamocelo… se non creasse quel velo di mistero intorno ad ogni suo nuovo lavoro, non sarebbe lui: Adriano Celentano.

Il sipario si apre sul Bar della Chiesa, un confessionale e quattro parrocchiani seduti al tavolo.

Il corpo di ballo danza sulle note suonate dall’orchestra dal vivo e la voce naturalmente è la sua.

Sullo sfondo l’Arca, ed un gruppo di personaggi, desiderosi di salirne a bordo.

Ma quale è il vero messaggio che si vuole trasmettere?

Poi arriva Adriano (o forse meglio Adrian?)  e il pubblico lo acclama!

Ancora non è ben chiaro cosa succederà ma le aspettative sono alte.

Parte la prima puntata della serie, è un cartonato, molto ben disegnato anche se ci propongono un Adriano non fedele all’originale al 100% il modo di pensare è attuale ma l’aspetto estetico è decisamente più giovane rispetto a quello del vero Adriano.

Immagini troppo spinte,  per essere in prima serata e fuori luogo.

I contenuti esattamente quelli che in genere porta sul palco ma tradotti in cartoon che sono risultati ugualmente troppo cruenti ed esageratamente espliciti.

Esistono già i telegiornali, le trasmissioni politiche e tanto altro per raccontare di mafia, corruzione, di povertà e temi forti.

C’era davvero bisogno di fare una serie cartonata per spiegare ciò che succede nel mondo?

Cos’ha portato di tanto interessante in TV che già non conoscessimo?

Siamo davvero sicuri che non ci sia un modo più intelligente e meno volgare per raccontare la realtà?

Insomma aspettative assolutamente disattese.

La sera, dopo una giornata di fatiche, se ci vuole rilassare un paio d’ore certo “ADRIAN” non è la scelta migliore.

Questa sera la seconda puntata… non so voi, penso che io leggerò un buon libro.

 

Barbara Meroni

Sono Barbara, lavoro con i numeri, ho una splendida famiglia, ed una passione che mi accompagna da sempre, il "canto". Amo pensare al mio prossimo, ma al tempo stesso cerco di ritagliarmi dei momenti tutti miei. Non nego un sorriso a nessuno, ma per gli abbracci... devi essere speciale!

Comments (1)

  • Avatar

    Teo

    Muovere una critica ad Adrian, prendendosela con i contenuti non adatti per l’orario é come dire che l’unico errore di mussolini é stato allearsi con hitler.

     

    Reply

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.