CHIAMAMI COL TUO NOME

Il primo amore non si scorda mai.

Il 25 Gennaio 2018, esce al cinema “Chiamami col tuo nome“, tratto dall’omonimo romanzo di André Aciman e diretto da Luca Guadagnino, regista palermitano già noto per aver diretto film come “Io sono l’amore” e “A bigger splash.” e che conclude la “trilogia del desiderio” proprio con quest’ultimo suo lavoro.

Di che cosa parla questo film candidato a 3 Golden Globe, 4 premi Oscar e vincitore di un Bafta per “miglior sceneggiatura non originale” di James Ivory?

E’ la storia di Elio Perlman (Timothée Chalamet), un precoce diciassettenne ebreo italoamericano, amante della letteratura e dei libri, e che vive nel Nord Italia con i suoi genitori.
Il padre di Elio (Michael Stuhlbarg) è un professore di archeologia ed è abitudine per la sua famiglia , ogni anno, ospitare a casa loro uno studente straniero in procinto di finire la tesi di post dottorato.
Oliver (Armie Hammer), studente di 24 anni ebreo ed americano, è l’ospite previsto per quell’estate che si rivelerà essere la più bella, sensuale, sofferta ed intensa di tutta la loro vita.

Elio ed Oliver si avvicineranno piano piano, innamorandosi perdutamente, lasciando lo spettatore a volte senza fiato, a volte con un sorriso, ed a volte anche con gli occhi lucidi, accompagnati da paesaggi tutti all’italiana e dalle dolci note di canzoni emozionanti come “Mystery of love” o “Visions of Gideon” di Sufjan Stevens.
E’ un film che parla d’amore.
Il primo amore.
Quello vero, che lascia il segno e farà parte di ognuno di noi per tutta la vita.

L’attore protagonista Timothée Chalamet, interprete di Elio, è stato candidato come “miglior attore protagonista” agli Oscar 2018.
Candidatura meritatissima, in merito ad una performance che lascia senza parole.

In Italia, invece, al Box Office “Chiamami col tuo nome” ha incassato solo nelle prime 4 settimane di programmazione 2,6 milioni di euro e 781 mila euro nel primo weekend.

Insomma, un film che merita di essere visto e che, personalmente, consiglio spassionatamente a tutti quanti, perché ci ricorda che l’amore non ha età, sesso, o altre differenze.

E’ amore e, per questo, è bellissimo così.

 

Valentina Puggioni

Sono Valentina, sono un'attrice e doppiatrice, con grandi sogni nel cassetto e tante speranze nel cuore. Spero che possiate trovare interessanti i miei articoli e che possiate anche divertirvi un po'. Il mio proverbio preferito è: "Carpe Diem."

Leave a comment