Fabio Concato, un poeta della musica!

Fabio Concato, nome d’arte di Fabio Piccaluga!

Nasce a Milano il 31 maggio 1953.

Figlio d’arte, suo padre Luigi, chitarrista e autore Jazz di fama nazionale.

Fabio Concato inizia la carriera come autore in un gruppo comico/musicale e si esibisce all’interno di vari locali Milanesi nei primi anni ’70; dopo qualche anno entra in un gruppo corale che incide le sigle dei più noti cartoni animati di quegli anni: conoscerete tutti la mitica “Ufo Robot” che ha rivoluzionato un’intera generazione e che, ancora oggi, viene ricordata come una delle sigle più belle di tutti i tempi.

Nel 1982, l’anno che tutti ricordano per l’Italia campione del mondo, Fabio ci regalò un successo che ancora oggi rimane nella top Italia di sempre: “Domenica bestiale”. Un testo leggero e diretto, proprio com’è Fabio nella vita, che entra nel cuore delle persone. Concato, infatti, con un tocco delicato sulle corde della sua chitarra racconta cosa si prova nel condividere le emozioni ed i sentimenti di una storia d’amore. Nella sua “domenica bestiale” Concato riesce addirittura a trasformare in poesia le normali istantanee di una giornata passata con un “giro in barca sul lago” col partner. Una musicalità incredibile su poche ma significanti frasi che lasciano a bocca aperta per quella passione naturale che appartiene all’autore.

Concato ci dimostra di essere un maestro nei sentimenti più intimi anche in un altro brano del suo importante repertorio: Fiore di Maggio. Una canzone che sogneresti di canticchiare al tuo frutto d’amore, quasi una ninna nanna! Immaginate di vedere Fabio Concato che guarda la sua piccola Carlotta, la figlia, e che le sussurra questo testo meraviglioso, strappalacrime, col cuore in gola. Una cosa a dir poco toccante!

Concato però non è solo l’autore di Domenica Bestiale o Fiore di Maggio: tante le sue produzioni e tanti concerti, tanti duetti con personaggi famosi come Grazia Di Michele, Lucio Dalla, Anna Oxa, Samuele Bersani, Giò Di Tonno, Antonella Ruggiero, Michele Zarrillo e il grandissimo Josè Feliciano.

Le sue canzoni, i suoi testi e quello che racconta sono universali; trova parole, sensazioni o situazioni che io stesso, come molti di voi che leggete, abbiamo vissuto sulla nostra pelle.

Lo trovo unico nel suo genere.

 

Comments (1)

  • Avatar

    Elena Grossi

    Adoro di Concato la canzone Rosalina! Sarà che mi ci rispecchio! Pensare che ha abitato per un certo periodo nella casa dove abitavo prima di sposarmi e non me ne sono accorta!

     

    Reply

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.