JERSEY BOYS

Gli anni Sessanta sono tornati!

Torna sotto i riflettori, visto il successo della scorsa stagione, “Jersey Boys” il musical juke-box di Marshall Brickman e Rick Elice che ha debuttato a Londra nel 2005 a cui sono seguiti numerosi tour in Nord America e non solo fino ad arrivare il Italia, proprio al Teatro Nuovo di Milano con la regia di Claudio Insegno e direzione musicale di Angelo Racz.

Campione di incassi a Broadway e a Londra “Jersey Boys” è ancora poco conosciuto in Italia, il cui pubblico spesso predilige titoli ben più noti.

Un tuffo negli anni Sessanta grazie alle meravigliose scenografie, per conoscere la storia di Frankie Valli, cantante italo-americano, e dei Four Season, per apprezzarne i successi, frutto di impegno, sacrifici e non poche angosce per i componenti del quartetto.

Un musical che celebra i più grandi successi della band tra cui: “Sherry”, “Big Girls Do not Cry”, “Walk Like a Man”, “December 1963 (Oh What a Night)”, “Can’t Take My Eyes Off You”.

Sul palco a rendere omaggio ad una delle band che hanno fatto la storia alcuni straordinari performer del musical italiano tra cui Alex Mastromarino nel ruolo di Frankie Valli, grazie a cui ha ottenuto il riconoscimento di Miglior Attore Protagonista all’Italian Musical Award 2016 e il prestigioso Premio Persefone 2017. Con lui Marco Stabile, nel ruolo del chitarrista malavitoso Tommy DeVito, Flavio Gismondi, il tastierista Bob Gaudio, e Claudio Zanelli, il bassista Nick Massi.

E ancora Brian Boccuni, che nel ruolo di Bob Crewe, il discografico, è il personaggio più macchiettistico del musical di cui lo spettatore, divertito, finisce per innamorarsi.

Sotto le luci della ribalta un ospite d’eccezione, Pennello, il cane di Alex Mastromarino, nei panni di cane del discografico, la cui interpretazione rimane impeccabile (forse perché la parte gli cascava a… scusate la freddura, era bruttina lo ammetto),

“Jersey Boys” un musical ancora troppo poco conosciuto in Italia rispetto a quel che meriterebbe. Musiche strepitose e performer di altissimo livello. Un vero e proprio ritorno al passato che, senza mai annoiare, racconta la nascita di una band e la sua storia tormentata; di come sia difficile essere un gruppo ma anche di quanto possa essere meraviglioso.

Da poco sono terminate le repliche al Nuovo di Milano e al Teatro Valli di Reggio Emilia ma il tour continua a Trieste per poi proseguire a Firenze, Torino fino al ritorno a Milano il 23 e 24 febbraio 2018.

Che dire… un musical imperdibile!!

Ecco qui un piccolo assaggio:

Il resto… vi aspetta a teatro!!!

 

 

 

Chiara Cremascoli

Sono Chiara, ex ginnasta agonista e ora sogno di fare della mia passione per la musica una professione, diventando una performer di musical!

Leave a comment