Attore o Spettatore?

“Attore e non spettatore della tua vita.”

Chissà quante volte avrai pensato: “Quando arriverà la mia occasione… O meglio… Voglio scegliere di essere attore e non spettatore della mia vita!” Caro lettore, che inizio eh!!! Argomento molto interessante quanto spinoso e arduo da comprendere. Proprio ieri ho letto una frase che mi ha fatto riflettere: “ Rimanere così, sperando sempre che qualcosa cambi e senza far niente per cambiare.” Dove l’ho letta non ricordo ma la mia mente ha iniziato a vagare per immagini prima non chiare poi sempre più nitide. Ed eccomi li, seduto a non fare niente per poter cambiare o migliorare le cose, ma soprattutto senza rendermi conto che stavo perdendo di mano la cosa piu’ importante: io non volevo rimanere seduto… io volevo cambiare le cose! Presupposto numero uno: non tutti vogliono essere dei protagonisti o raggiungere i vertici. Perchè la strada da compiere è lunga e tortuosa ed è comprensibilissima la scelta di non voler essere Michael Jordan del Basket o Albert Einstein nella scienza. Però se si sceglie di inseguire i propri sogni e cambiare le cose allora bisogna lavorare e sodo. 

“Scegli il lavoro che ami e non lavorerai nemmeno un giorno” (cit. Confucio)

Altro presupposto: scegli di essere tu l’attore al centro della tua vita. Ti appartiene! Non l’abbiamo chiesta ma dato che siamo persone e proviamo sentimenti, emozioni e abbiamo tutti sogni e obiettivi da raggiungere poniti sempre tu al centro del tutto. Vietata la parola o la frase: “Ma chi me lo fa fare?”. Non si vince essendo negativi ma studiando, confrontandosi, sfidando gli altri, scontrandosi, affrontando il lato brutto della vita. Infatti

“Vivere e’ il più duro dei mestieri!”

Ci avevi mai pensato a questo? Sai quando apprezzi ciò che sei e inizia il cambiamento? Quando si inizia a incontrare (con la voglia e la serenità di vivere) ogni opportunità. Solo allora possiamo apprezzare il bello che ci circonda e che prima non riuscivamo a vedere. Possono essere tantissime le motivazioni per le quali non si è fatto prima questo passo: senso di sopraffazione, non ne vale la pena, tutto troppo complicato, affrontare cose o persone dolorose e soprattutto avere bisogno di qualcuno che ti sostenga sempre e purtroppo non si trova. Non sottovalutare mai te stesso e la tua forza. Prima o poi incontrerai qualcuno che ti insegnerà che devi avere fiducia in te stesso e in ciò che sei in grado di costruire. In parole povere: devi crederci! Tu per primo. E quando si aprirà il sipario della vita tu saprai dire esattamente le parole del tuo copione. 

“Dopo tanto studio, scontri, episodi negativi che la vita mi ha riservato…

Salii su quel palco. Ho improvvisato. Ho sbagliato. Mi sono emozionato. 

Ma ho smesso di essere solo spettatore. Sono diventato io il protagonista di me stesso”

(cit. Luca Virone)

 

Luca Virone

Ciao, io sono Luca! Che ci faccio qui? Effettivamente non lo so neanche io! Scherzi a parte, studio canto, recitazione, solfeggio e amo il mondo del musical. Direi che sono buoni presupposti.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.