GEMELLI DI ERNIA STA PER ARRIVARE!

Gemelli
FUORI DAL 19/06/20 SU TUTTE LE PIATTAFORME DIGITALI “GEMELLI”: IL NUOVO DISCO DI ERNIA
L’ANNUNCIO

Ebbene si, finalmente dopo più di un anno dall’uscita dell’ultimo disco e quindi dell’ultimo concerto (del quale parlai l’anno scorso in un articolo), Ernia ha annunciato l’uscita di “Gemelli”: il suo nuovo disco “più riuscito tra tutti quelli mai scritti”.

Dal 5 Marzo 2020 Ernia sul suo profilo ha cominciato a mettere post che raccontano della sua vita da quando è nato ad oggi. Inizialmente li metteva un giorno dopo l’altro, poi ha lasciato trascorrere più tempo tra un post e l’altro. Era talmente strano, che non sospettare nulla sarebbe stato ancora più strano.

Il post decisivo dell’uscita di “Gemelli” lo ha caricato una settimana fa, precisamente l’1 Giugno, scrivendo queste parole sotto al post:

Fare un album significa riportare in musica quello che ho vissuto, pensato o fatto nello spazio che è passato dall’ultimo progetto. Vuol dire fermare il tempo per vedere quale forma ho preso nello stesso periodo, e quale me ha avuto la meglio. Ho vissuto mille vite, indossato mille maschere e mille costumi ogni qualvolta le situazioni lo richiedessero, ma senza mai cambiare la mia natura di fondo, senza essere un camaleonte.

Troppo ricco per i poveri, troppo povero per i ricchi. Colto per gli ignoranti, ignorante per chi ha studiato. Dualità, una caratteristica che mi è tornata molto utile in un’infinità di situazioni e che mi ha permesso di mescolarmi tra la gente, essendo quello di cui c’era bisogno nel momento giusto. Io sono entrambe le versioni di me

Questo è stato il suo “discorso” per l’annuncio dell’uscita di “Gemelli”, ed io sono davvero impaziente…mancano ancora 9 giorni!

LE DOMANDE DEI FAN

Pochi giorni fa su instagram ha messo il box delle domande con l’intestazione “domande su Gemelli”, in cui i fan e tutte le persone che lo seguono potevano fargli domande relative al disco.

Ho letto tante affermazioni di gente molto contenta (come me), ma la domanda più frequente è stata: “ma ci saranno tanti feat?” La sua risposta è stata:

“Gemelli è il mio capolavoro più riuscito. Ci saranno feat, e ci saranno 3 generazioni: i giovani del momento, quelli della ma età, e dei maestri di questo mestiere. Secondo me ci saranno persone affianco alle quali non mi immaginate io possa stare.”

Questa risposta lascia presagire che ci saranno un bel po’ di feat in “Gemelli”, e soprattutto che saranno dei feat di alto livello.

Gemelli
ASPETTATIVE

Da questo suo nuovo progetto che ha intitolato “Gemelli”, mi aspetto molto. Non solo perchè lui l’ha definito come il suo lavoro più riuscito, ma anche perchè dopo un bel po’ di tempo di stop, mi immagino che abbia lavorato duro per “partorire” qualcosa che non deludesse i suoi fan.

Sempre nel box delle domande di instagram, gli hanno chiesto parecchie volte perchè avesse chiamato il disco “Gemelli”. Semplice dice lui: perchè “Gemelli” è il suo ascendente zodiacale.

LA CARRIERA

L’album di debutto della sua carriera uscì tre anni fa, e si intitola “come uccidere un usignolo“, che è anche uno dei pezzi del disco, ed uno dei miei preferiti tra tutti i suoi pezzi (di tutti i dischi). Racconta praticamente la storia di quanto l’uomo sia crudele nel suo essere, di come in gruppo si senta potentissimo, ma poi quando è solo ha paura.

Io non ho conosciuto Ernia subito dall’inizio della sua carriera. Me l’ha fatto ascoltare mio fratello, ed inizialmente non era nemmeno poi così geniale a parere mio. Ascoltando poi diverse volte, mi sono accorta che mi trasmetteva di più che una semplice musica, di più che semplici parole scritte una dopo l’altra tanto per scrivere qualcosa,

Mi sono accorta, canzone dopo canzone, che ciò che scriveva, me lo stava proprio raccontando, come a consolarmi, confortarmi nei momenti “no”. Ernia che ho conosciuto tre anni fa, vorrei che fosse lo stesso che era due anni fa quando fece uscire “68”. Quando a quel concerto fece quel discorso tanto serio quanto emozionante.

Quando diede il consiglio a tutti i giovani presenti al concerto di non mollare mai, di cadere e poi rialzarsi, di tirarsi su le maniche e lottare per ciò che si vuole.

Vorrei che “Gemelli” mi trasmettesse le stesse emozioni che ho avuto, ed ho tutt’ora, ascoltando il suo primo album, ed il secondo. Vorrei che “Gemelli” fosse davvero uno suoi “lavori più riusciti”, il che vorrebbe dire che ha veramente fatto un capolavoro.

Gemelli
CONCLUSIONI

Sono del parere che Ernia o ti piace o non ti piace, non esiste una via di mezzo. Infatti a moltissimi dei miei amici non piace. Sarà che sono strana, diversa, ma io me lo sento vicino, e non succede con nessuno. Non so cosa sia esattamente un idolo, ma so che ci si avvicina molto, e spero che con “Gemelli” io possa confermare ancora una volta quanto valga per me.

E voi lo conoscete?

 

Giorgia Rebuffi

Mi chiamo Giorgia, "Gina/Ginagior" per gli amici. Amo cantare, ballare e scrivere: tutte le volte che posso lo faccio. Sono testarda e per niente affettuosa. Se ti do un bacino, segnatelo!!!

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.