Dumbo… torna al cinema!

Dumbo, di nuovo nelle sale nel Marzo 2019… tornerà ad emozionarci!

La Disney si sa, non sbaglia un colpo, e ormai, dopo aver riempito di magia l’infanzia di ognuno di noi continua anno dopo anno a stupirci. Che sia con nuovi film o con remake di vecchi cartoni i produttori Disney colpiscono sempre nel cuore dei loro affezionatissimi spettatori.

Quest’anno ha deciso di non farsi mancare proprio nulla e perciò dopo la magia di Mary Poppins non poteva farci mancare qualche lacrima riportando nelle sale uno dei cartoni più commuoventi di sempre: Dumbo!

Se la notizia non vi ha stupito potete proseguire con la lettura. Diversamente il trailer qui sotto aspetta solo di essere visto!!Che dire? È già emozionante così, gli occhioni del piccolo elefantino sono uno spettacolo ad ogni ripresa e ogni altra scena non sarà da meno.Il film originale, prodotto negli Stati Uniti, la cui regia è firmata Tim Burton verrà distribuito nelle sale italiane a partire dal 28 marzo 2019.Nel trailer inglese poche parole appaiono e sembrano voler lanciare un messaggio forte:“Quando tutto sembra perso…trova il coraggio”.  Un film che ci farà riflettere e forse ci insegnerà qualcosa di prezioso.

Tornato dalla guerra Holt Farrier deve ritrovare un ordine nella sua vita e, nonostante sia una ex star del circo, viene ingaggiato da Max Medici, per prendersi cura di un cucciolo di elefante deriso da tutti a causa delle sue grandissime orecchie.Sarà una piuma a far scoprire ai suoi figli Holt, Milly e Joe che Dumbo può volare, caratteristica che renderà il giovane elefantino una star del circo. Da non dimenticare che però che quel mondo spietato non risparmia nessuno, e il giovane Dumbo,come già sappiamo, verrà separato dalla sua mamma.Il dolore di un abbandono e la sofferenza della separazione. Una storia già conosciuta che non smetterà mai di emozionarci..

 

Chiara Cremascoli

Sono Chiara, ex ginnasta agonista e ora sogno di fare della mia passione per la musica una professione, diventando una performer di musical!

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.

Potrebbe interessarti anche…