Festa del Papà

papà

“19 Marzo 2019 la festa del Papà”, ogni giorno è la tua festa, caro papà non mi dimenticherò mai di te. Ti voglio bene!

Caro papà…

oggi è il giorno in cui ogni figlio dovrebbe ricordarsi del papà…!

Perché proprio oggi? 

Perché solo oggi?

Quando si parla di figli si associa molto spesso il figlio alla madre e si tende a pensare al padre come un qualcosa di diverso.

Perché?

Ve lo siete mai chiesti?

Io si… fin da bambina.

Io che quel papà lo vedevo come un eroe, che c’era sempre anche quando la mamma era impegnata, che trovava il tempo e la voglia di giocare quando era stanco e mamma non poteva, che era al lavoro per pensare al futuro dei propri figli quando la mamma era con me.

Oggi sono una donna, una madre, e una risposta a quella apparentemente stupida e banale domanda me la sono data.

Caro papà volevo dirti, che a dire il vero tra te e mamma non c’è mai stata alcuna differenza, dove non poteva esserci lei c’eri tu e viceversa.

Si dice che di mamma ce né una sola, ma anche di papà.

Quando si è bambini questa uguaglianza non la si percepisce, il più delle volte la notte è la mamma che si alza, quando si sta male, è la mamma che si cerca, quando c’è un problema è sempre la mamma che cerca di mettere tutto a posto.

E tu papà cosa facevi?

Tu supportavi la mamma, le decisioni importanti le prendevate insieme, se potevi lasciavi la mamma con me qualche mezza giornata in più e lavoravi anche per lei.

Eri sempre con me anche quando non c’eri.

Senza di te papà io non sarei qui oggi, senza i tuoi “NO” ed i tuoi consigli non sarei la donna che sono, senza il tuo amore non sarei cresciuta felice.

Oggi sembra tutto più complicato… “senza te”, ma se ad ogni caduta mi rialzo è anche merito tuo.

Ti voglio bene papà… non so quante volte te l’ho detto… tante, e tante altre volte avrei voluto dirtelo, ma non ce né stato il tempo.

E voi avete mai abbracciato il vostro papà sussurrandogli all’orecchio “ti voglio bene?”.

Allora è arrivato il momento di farlo, per una volta lasciate che sia il vostro cuore a parlare, smettetela di guardarvi indietro, non servirebbe.

Lasciate che sia il vostro sorriso ed i vostri occhi a guardare quel papà con l’amore che merita.

Perdonategli le ferite che vi ha causato, forse non capiva e certamente non voleva…

Proprio voi che siete figli nati dal dolore, provate a dimenticare, sarete voi stessi padri migliori.

A volte ci sentiamo forti solo perché ci togliamo il cuore dal petto e lo mettiamo al sicuro chiuso in una scatola, così che nessuno possa sfiorarlo, possa colpirlo, possa farlo a pezzi.

Ma lo siamo davvero?

No che non lo siamo, anzi è proprio il contrario.

Allora promettetemi che almeno oggi ognuno di voi troverà la forza per guardare il viso del proprio padre, per chi ancora ce l’ha, e con gioia riesca ad esprimere l’amore che nonostante gli ostacoli, prova per lui; e non dite che non l’amate, perché lo sapete bene anche voi che non è vero.

E tutto questo non sia solo per il 19 marzo di ogni anno ma ogni giorno.

Non serve altro, i papà non sono complicati come le mamme, sono semplici e proprio per questo riescono ad accontentarsi molto di più.

Un sorriso varrà più di qualunque altra cosa, sarà il dono più bello, e non vergognatevi di sembrare deboli, perché non è così…

“Per amare ci vuole coraggio”.

Caro papà oggi è il giorno che simbolicamente sul calendario ti festeggia, ma sappi che non è passato giorno che io non ti abbia amato, e dentro il mio cuore batterà sempre un po’ del tuo.

Auguri a tutti i papà che hanno la capacità di amare il proprio figlio di quell’amore speciale che solo un figlio merita; ed auguro ad ogni figlio di avere la fortuna di avere un papà straordinario come l’ho avuto io.

Tanti auguri papà… ti amo.

 

Barbara Meroni

Sono Barbara, lavoro con i numeri, ho una splendida famiglia, ed una passione che mi accompagna da sempre, il "canto". Amo pensare al mio prossimo, ma al tempo stesso cerco di ritagliarmi dei momenti tutti miei. Non nego un sorriso a nessuno, ma per gli abbracci... devi essere speciale!

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.