Riccardo Sinisi

Riccardo Sinisi – Una vita da performer!

Nel mondo del musical, in grande crescita in Italia, conosciamo un giovane performer Riccardo Sinisi che, grazie al suo spiccato talento, sebbene giovanissimo, si è fatto largo tra tanti giovani sognatori. All’età di soli 26 anni ha già calcato importanti palchi ma… torniamo indietro nel tempo…

“Da bambino io ho sempre ballato. Ballavo, ballavo e ballavo. Ovunque. Cantavo ed ero appassionato di Fantasy… O diventavo un elfo o un performer!”

Milano, Priscilla la Regina del Deserto il musical. Foto scena © Cristian Castelnuovo

Riccardo commenta con simpatia le sue attitudini innate per la danza e la musica in generale.

E la passione per il musical? Quando nasce?

  • La passione per il musical nasce a Londra, precisamente a Cambridge, durante una vacanza studio di due settimane all’eta di 14 anni.

Sarà il musical West Side Story a far scattare nel giovanissimo Riccardo l’amore per il canto e la recitazione oltre che per la danza:

“…è stato amore a prima vista, da lì la strada è stata chiarissima, volevo fare questo e ho fatto di tutto per farlo”

Parliamo della formazione di un giovane performer: “Dove hai studiato?”

  • Ho studiato danza, canto e recitazione in diverse scuole della provincia di Como, poi appena finite le superiori ho scelto la SDM, l’accademia di musical di Milano… ero molto deciso e sono andato a colpo sicuro!

Terminata l’accademia inizia la sfida vera e Riccardo fortunato e talentuoso ottiene subito un ruolo di spicco nel musical “Priscilla- la regina del deserto”, quello di Felicia.

Da lì è iniziato tutto e i musical che lo hanno visto partecipe negli anni successivi sono stati molteplici. Dopo Felicia, ha interpretato Quattrocchi in
Newsies”, Rolfe Gruber in “Tutti insieme appassionatamente”, un doppio ruol2o in “Jesus Christ Superstar” (Pietro e Simone Zelota) poi ancora Ren McCormack in “Footlose”, Link Larkin in “Hairspray“, Kanickie in Grease” e Jason in “Outing”. Pochi insomma mi viene subito da commentare ironicamente!

“Volevo diventare performer. Non mi davo la possibilità di non potercela fare. Io volevo farcela e doveva essere così. Studiavo tutti i giorni tutto il giorno perché io dovevo essere bravo.”

 Da giovane performer con un grande sogno nel cassetto gli chiedo qualche consiglio e la risposta non lascia spazio ad alcun dubbio: talento, impegno e tanta determinazione sembrano essere la vera ricetta per il successo.

“Continuare a sognare sempre. Dobbiamo essere noi i primi a crederci fermamente. Studiate, studiate e studiate ancora”

Riguardo ai propri limiti?

“Mai fingere di non averne. Sarà proprio la consapevolezza dei propri difetti a permetterci di migliorare i nostri punti deboli.”

Progetti per il futuro?

  • La prossima stagione sarà ricchissima, mi aspetta un anno mozzafiato… di cui però non posso dire ancora nulla. O quasi.

L’unica cosa che sappiamo è che tornerà nei panni di Kanickie nella tournée invernale di Grease. Prima e dopo Grease?

  • Non si può dire, ma ciò che mi aspetta dopo Grease è un sogno che si realizza!

Da poco ha raggiunto i 10K follower su instagram e dichiara di utilizzare molto i social per condividere ciò che riguarda il suo lavoro più che la sua vita privata e di amarli molto quindi… Stay tuned!

Grazie a Riccardo Sinisi per la bella intervista e per averci fatto entrare per qualche momento nel suo mondo!

 

Chiara Cremascoli

Sono Chiara, ex ginnasta agonista e ora sogno di fare della mia passione per la musica una professione, diventando una performer di musical!

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.

Potrebbe interessarti anche…