BACK TO THE FUTURE – THE MUSICAL: LA NOSTRA RECENSIONE!

back to the future

Back to the future – The Musical: il film cult anni ’80 in scena a Manchester

BACK TO THE FUTURE THE MUSICAL: 1.21 gigawatts di puro intrattenimento!

Ogni fan di Ritorno al futuro e ogni amante del musical dovrebbero vederlo.

Solo Bob Gale e Robert Zemeckis, autori del film del 1985 diventato un fenomeno della cultura pop che tutti conoscono, potevano essere in grado di rivedere quella che è definita dai cinefili “la sceneggiatura perfetta” per darle nuova forma sul palcoscenico. La trasposizione è genialmente fedele al copione cinematografico, tanto da mantenere le battute iconiche alle quali ogni fan della serie è affezionato e si aspetta di sentire, ma allo stesso tempo differisce per alcuni particolari che sono stati modificati perché, come dichiarato da Bob Gale, non avrebbero funzionato sul palcoscenico come al cinema, aggiungendo che il motto del team creativo è “se non puoi farlo bene, non farlo affatto”. 

Per quello che abbiamo visto la massima è stata decisamente rispettata!

back to the future
LE MUSICHE

Lo spettacolo include le quattro canzoni iconiche del film (The power of love, Back in time, Earth angel, Jonny B. Goode), l’immancabile main theme composto dal maestro Alan Silvestri e altre 16 canzoni originali scritte appositamente da Alan Silvestri e Glen Ballard.

La colonna sonora è totalmente coerente al periodo storico in cui la storia si sviluppa, un’avventura musicale elettrizzante che passa dalle sonorità tipiche degli ‘80s al rock and roll e il blues degli anni cinquanta.

REGIA, SCENOGRAFIA, EFFETTI SPECIALI E COREOGRAFIE

Tutto è curato nel minimo dettaglio, il regista è John Rando. Le scenografie sono di Tim Hatley. Hugh Vanstone e Tim Lutking hanno curato il disegno luci e Finn Ross i video. Le coreografie sono di Chris Bailey e le illusioni di Chris Fisher

Tutto l’insieme porta davvero lo spettatore a Hill Valley in un viaggio nel tempo che parte dagli anni ottanta per poi seguire Marty McFly nel 1955 e ritorno.

La scenografia e gli effetti speciali sono spettacolari, sembra che la Delorean sgommi e sfrecci davvero a 88 mph sul palcoscenico, lascia le immancabili fiamme sull’asfalto quando sparisce nel tempo e addirittura ‘non ha bisogno di strade’ compiendo il suo viaggio verso il futuro sospesa sopra la platea esaltata e urlante! (Solo questa scena vale la pena di prendere un aereo e il costo del biglietto).

back to the future
BACK TO THE FUTURE: IL CAST

Il cast è di un livello eccezionale e non fa rimpiangere gli interpreti originali neanche ai fan più scettici e affezionati alla versione cinematografica, ogni interprete ha rispettato fedelmente il personaggio così com’era nel film.

ROGER BART – Doc Emmet Brown

back to the future
Roger Bart

Doc Emmet Brown interpretato da Roger Bart, è un fenomeno vero. Nel musical il personaggio di Doc ha la possibilità di esprimere tutta la sua follia geniale. Chi lo avrebbe mai detto che Doc era in grado di cantare così!?

WILL HASWELL – Marty McFly

back to the future
Will Haswell

Nella rappresentazione del 6 marzo alla quale abbiamo assistito Olly Dobson viene sostituito da Will Haswell nel ruolo di Marty McFly, giustissimo nella parte e perfetto in duetto con Jennifer Parker interpretata da Courtney-Mae Briggs.

HUGH COLES – George McFly

back to the future
Hugh Coles

Hugh Coles è un esilarante George McFly, tutti abbiamo tifato per lui e urlato quando finalmente riesce a stendere il bullo Biff Tannen (Aidan Cutler).

È molto divertente seguire il processo d’infatuazione della giovane Lorraine Baines, interpretata da Rosanna Hyland. Nella versione musical è ampliato il ruolo di Goldie Wilson (Cedric Neal) futuro sindaco di Hill Valley. Il rigido Strickland è Mark Oxtoby.

Da rivedere!

Grande Giove che spettacolo!!

 

Anna Muscionico

Autrice di testi e produttrice ha collaborato con teatro, discografia e televisione. Inizia a lavorare nel settore televisivo scrivendo la sigla della fiction “Un medico in famiglia” poi per "The Voice”, “Amici” e i ragazzi di “Ti lascio una canzone”. Crea gli adattamenti e i testi di spettacoli ispirati alle favole per bambini commissionati dal Maggio Musicale Fiorentino per tre anni di seguito. Le sue canzoni sono state pubblicate da diverse case discografiche come Cinebox Record, Universo, Warner e Sony. Co-fondatrice de “LaFormaDellaVoceStudio” studio musicale creativo che si propone di creare opere musicali, produzione e sviluppo di progetti discografici.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.