Della madre – La nostra recensione!

della madre
Foto di Luigi Burroni

Della madre: fino a domenica 12 gennaio al Teatro Studio Melato!

  • LO SPETTACOLO
  • IL CAST
  • SCENOGRAFIE
  • CONCLUSIONE
LO SPETTACOLO

Mario Perrotta continua il suo lavoro sulla famiglia, affiancato questa volta dallo psicanalista Massimo Recalcati che da tempo si dedica alle relazioni familiari. Dopo “In nome del padre”, questa volta ad essere indagata è la figura della madre attraverso la sottile ed ironica analisi di differenze, distanze e incredibili somiglianze tra due madri di generazioni diverse. L’aiuto regia è affidata a Yasmin Kamar e lo spettacolo dura 70 minuti senza intervallo.

IL CAST

Mario Perrotta e Paola Roscioli sono le due madri a confronto, rispettivamente nonna e mamma, che tra continui battibecchi e litigi mettono in luce l’effettiva distanza (spesso ridotta al minimo) tra i due diversi approcci con i figli dovuti a due apparentemente molto diverse mentalità. Le due madri sorvegliano la figlia (o nipote) che nuota e gioca tra le loro gonne e bisticciano, si allontanano, si sputano rabbia addosso e poi si riavvicinano e si ritrovano.

SCENOGRAFIE

Sulle strutture bianche che rappresentano le gonne e l’area di protezione delle madri vengono proiettate immagini (video artist: Hermes Mangialardo) della bimba che si diverte nuotando in un’immaginaria piscina e giocando con ciò che ha a disposizione. Le scenografie sono di Mario Perrotta ed i costumi di Sabrina Beretta.

della madre
Foto di Luigi Burroni
CONCLUSIONE

Nella splendida cornice del Teatro Studio Melato “Della madre” riesce ad evidenziare gli aspetti più opprimenti della figura della madre e le sue innegabili somiglianze tra generazioni. Una figura dalla quale è difficile prescindere anche in età adulta e che spesso condiziona la mentalità dei propri figli.

 

Valentina Oliva

Ciao a tutti sono Valentina! Sono una persona solare e determinata! Cerco di dare il massimo in tutto quello che faccio e mi interesso a quante più cose possibili! Mi piace studiare e imparare nuove cose ma la mia grande passione è la recitazione. Studio anche canto e spero un giorno di poter lavorare nel mondo teatrale e nel mondo del teatro musicale.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.