POIVORREI.. TANTE, TANTISSIME COSE

POIVORREI
POIVORREI..

“Ma quanto spendi!!” Mi ripete ogni tanto mia mamma come vademecum.
Ha ragione lo ammetto, mi piace spendere, però mi piace spendere e vedere ciò per cui sto spendendo tutti i miei risparmi. Mi spiego meglio: non amo fare shopping, però quando mi devo comprare qualcosa, preferisco di gran lunga uscire ed andarmelo a comprare di persona.
Purtroppo in questo periodo non possiamo uscire per nessuna ragione al mondo, che non sia lavorativa o di salute, è quello che mi manca di più è uscire a mangiare, e quindi “poivorrei fissare il menù per due ore e prendere sempre la stessa pizza”. Perché si è così che finisce tutte le volte che vado al ristorante: mi dico sempre “dai sta volta cambio”. Fissò il menù ed alla fine prendo sempre la solita cosa. Mi manca sentire mio padre che da vero milanese mi dice “allora?! Ti muovi!?”

“POI VORREI TORNARE A SCUOLA”

Ma andare al ristorante non è l’unica cosa che mi manca.. mi manca persino la scuola e quindi “poivorrei entrare alla seconda ora”.
Attenzione: non mi manca la scuola perché a casa non la faccio, anzi. Mi manca la semplicità di alzarmi alle 6:40, fare colazione, il letto, vestirmi e d’usciere per dirigermi all’istituto.
Mi manca passare gli intervalli con l’unica amica che ho in classe che per fortuna è anche la mia compagna di banco, il mio migliore amico ed altre 2 mie amiche. Siamo tipo la “gang” dell’intervallo. Solito posto, solita ora.

“POIVORREI TORNARE AD ASPETTARE I RITARDATARI”.

Ahimè sono una persona super puntuale, è questa cosa mi porta sempre ad arrivare almeno 10 minuti prima a qualsiasi appuntamento, specialmente quando devo uscire coi miei amici. Purtroppo ho gli amici tutti ritardatari (fidanzato compreso, anzi forse il peggiore), e nonostante io li debba sempre aspettare quando usciamo, mi manca doverlo fare. Mi manca perché se dovessi aspettarli vorrebbe dire che possiamo uscire insieme, che finalmente possiamo tornare a divertirci come abbiamo sempre fatto quando eravamo fuori insieme.

POIVORREI
“POIVORREI ANDARE AL MARE”

Ogni tanto sento il profumo del mare. Quel profumo che quest’anno non potrò sentire per la prima volta in 18 anni  penso sempre “poivorrei <<all’inizio è fredda poi però si sta bene>>”. Quella frase tipica che si dice prima di entrare in acqua.
Quella frase che vorrei poter dire per minimo due settimane senza mai stancarmi. Quella frase che avrei dovuto dire alle mie amiche perchè saremmo dovute andare al mare insieme per la prima volta.
Vorrei tanto andare al mare come ho sempre fatto, per rilassarmi davvero, per staccare la mente, il cervello da questa città così caotica e frenetica che è Milano. Vorrei andare al mare per diventare di quel colorino tanto bello che ti fa addirittura sembrare più lucente.
Mi rifugio in doccia nel bagnoschiuma che ha un profumo che mi ricorda tanto il mare, l’estate, e solo così mi sento meglio.

“POIVORREI PRENDERE DI NUOVO IL BIGLIETTO PER MALLORCA”.

Ebbene sì, dovevo andare a Mallorca con il mio ragazzo per 3 giorni. Sarebbe stato il primo viaggio da soli io e lui fuori Italia.
Ero molto emozionata all’idea: stavo già preparando i giretti che avremmo dovuto fare, parchi da visitare, spiaggia su cui stare per un giorno intero, ristoranti e cibo di strada da provare… avevo pianificato tutto o per lo meno quasi, ed anche questo purtroppo non lo potrò fare.

“POIVORREI INDIETRO IL TEMPO PERSO”

Ma più di tutto “poivorrei indietro marzo ed aprile”.
Dovevo andare ad Augsburg per 12 giorni con la scuola a marzo. Dovevamo fare uno stage, andare a scuola li, stare nelle famiglie, tutte esperienze che comunque avrebbero fatto curriculum.
Rivoglio indietro Aprile perché ad aprile sono nati i miei genitori, il mio fratellino, una delle mie amiche più care ed io, che abbiamo fatto diciotto anni chiuse in casa.
Vorremmo poter uscire presto e festeggiare, almeno con i più stretti.

POIVORREI
CONCLUSIONE

Insomma è un periodo in cui mi rendo conto che tutto quello che prima era quotidianità, mi manca tantissimo, e non vedo l’ora di poter tornare a fare tutto quello che facevo, dalle cose più piccole a quelle più grandi ed articolate.
Anche voi avete un “poivorrei”? Cosa vi manca più di tutto?

Tutte le citazioni sono tratte dalla pagina Instagram di Poivorrei.

 

Giorgia Rebuffi

Mi chiamo Giorgia, "Gina/Ginagior" per gli amici. Amo cantare, ballare e scrivere: tutte le volte che posso lo faccio. Sono testarda e per niente affettuosa. Se ti do un bacino, segnatelo!!!

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.