Nero a metà 3: in arrivo la nuova stagione?

nero a metà

Si è conclusa la seconda stagione

NERO A METÀ 2

Si è conclusa la seconda, attesissima stagione di Nero a metà: la fiction Rai diretta da Marco Pontecorvo e in onda su Rai 1 da novembre 2018.

Le prime due stagioni, entrambe composte da 12 episodi, hanno riscosso un enorme successo. Le vicende dell’ispettore Carlo Guerrieri e del suo rivale (o amico?) Malik Soprani hanno tenuto incollati gli occhi degli italiani alla TV fino a ieri sera.

Proprio ieri sono andati infatti in onda gli episodi conclusivi della seconda stagione della serie, registrando uno share del 23,18 % con ben 5.170.000 spettatori!

IL FINALE

Nei due episodi finali tante porte e tanti bui corridoi finalmente si chiudono e tante porte che speravamo si chiudessero, rimangono invece socchiuse.

Nel primo episodio Malik è alle prese con il caso di un giovane ragazzo ucciso da numerosi colpi di pistola e poi nascosto sotto dei sacchi in una zona disabitata. Chi l’ha attirato lì? Questo è l’interrogativo a cui deve rispondere l’ispettore Soprani.

In casa del ragazzo si trovano molti soldi e droga: nessuno avrebbe però mai sospettato che fosse uno spacciatore.

E allora si scava ancora più a fondo e si fanno ulteriori esami sia sul corpo del ragazzo che su quello di un suo amico, morto apparentemente per un’aritmia pochi giorni prima.

Ma i referti sono falsi. Il medico legale che ha effettuato l’autopsia ha finto che fosse un’aritmia per nascondere le reali cause della morte del giovane: il suo cuore non ha retto per le dosi massiccie di EPO trovate nel suo corpo. Era dopato.

E così emergono inquietanti scheletri nell’armadio e si scopre che l’allenatore dei due ragazzi li avesse costretti a doparsi e, una volta che Antonio ha deciso di denunciarlo, l’ha ucciso.

Intanto la ricerca dell’omicida di Olga, Paolo e Nusco continua. Abbiamo lasciato Guerrieri, Marta e Muzo nel covo di Imardi e li ritroviamo lì, davanti al cadavere dell’uomo murato vivo.

A questo punto si aggiunge un nome alle vittime, ma chi è l’assassino?

Emerge il profilo di Leonardo Sfera, uscito da poco da Rebibbia, introvabile e collegato al caso di Imardi di 25 anni prima.

Gli indizi sembrano confermare sempre più l’ipotesi che l’uomo abbia voluto vendicare la tragica morte della sua ragazza Xenia, per cui lui è stato incarcerato e di cui si è sempre dichiarato innocente.

Paolo è stato ucciso il 30 maggio, esattamente come Xenia, ed Olga è stata fatta trovare morta nella stessa posizione in cui è stata trovata Xenia.

Ma neanche Cinzia e l’intera squadra del commissariato riescono a trovare tracce recenti dell’uomo.

Indagando e ricomponendo i pezzi del puzzle i tre poliziotti giungono ad una amara conclusione: Nusco molestava Xenia, ed è stato proprio lui ad ucciderla incolpando poi Sfera.

Carlo cerca allora di ragionare come l’assassino che sta cercando, e si ricorda di un dettaglio apparentemente insignificante: sul bracciale che era appartenuto a Xenia c’era incisa la data del fidanzamento tra lei e l’uomo.

Ma.. quella data è oggi. Guerrieri corre insieme a Marta e Muzo all’Ospedale San Saverio dove Nusco è ricoverato e dove sicuramente Sfera sta per attaccare. Ed infatti c’è una forte esplosione ma l’uomo non riesce a raggiungere la terapia intensiva dove è ricoverato Nusco, ed è costretto a scappare.

Marta capisce dov’è il nascondiglio di Sfera e, da sola, si reca lì. Trova le telecamere, i monitor e le registrazioni telefoniche che l’assassino ha accumulato negli ultimi mesi per vendicarsi della sua Xenia.

Carlo giunge in soccorso a Marta, ammanetta Sfera e riesce a convincere la donna a non ucciderlo, a non abbassarsi al suo livello e ad abbassare la pistola.

Il finale è lieto: Cinzia e Marco si sposano tra la gioia di tutto il commissariato! Malik è accompagnato dalla sua fidanzata, Alba da Enea e Carlo è solo: quello che li accomuna è il desiderio di avere a braccetto qualcuno che, ancora, non hanno.

NERO A METÀ 3: SI FARÀ?

Ebbene sì! Il finale della seconda stagione di Nero a metà fa ben sperare in un terzo capitolo dell’amata serie.

A conferma di ciò, sia Amendola sia il regista Marco Pontecorvo hanno dichiarato che Nero a metà riprenderà e i nuovi episodi verranno girati a partire da gennaio 2021.

Molto probabilmente rivedremo quindi Guerrieri e Soprani in tarda primavera o nell’autunno prossimo.

Servirà un po’ di pazienza, ma la ricompensa sarà poi assicurata!

 

Valentina Oliva

Ciao a tutti sono Valentina! Sono una persona solare e determinata! Cerco di dare il massimo in tutto quello che faccio e mi interesso a quante più cose possibili! Mi piace studiare e imparare nuove cose ma la mia grande passione è la recitazione. Studio anche canto e spero un giorno di poter lavorare nel mondo teatrale e nel mondo del teatro musicale.

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.