The Sinner: aspettando la terza stagione!

the sinner

WHYDUNIT – PERCHE’ LO HA FATTO?

PRESENTAZIONE

Serie NETFLIX 2 stagioni

The Sinner – la Peccatrice

Si tratta di una serie di genere poliziesco –thriller psicologico.

The Sinner anche una serie di genere antologico, cioè a dire che gli 8 episodi che costituiscono le due stagioni, sono i capitoli di un caso, ma la prima e la seconda stagione non hanno nulla in comune se non  il personaggio principale il detective Harry Ambrose.

La forma di entrambe le stagioni è quella che viene definita “Whydunit”, perciò nel primo episodio si assiste all’episodio delittuoso e nello svolgersi della serie si procede ad un progressivo approfondimento e svelamento dei fatti e delle motivazioni

LA TRAMA

Il caso della prima stagione è tratto da un romanzo, The Sinner, della  scrittrice tedesca Petra Hammesfahl.

Si parte dunque da un evento, un incredibile omicidio che accade sotto gli occhi di tutti, di un giovane pugnalato a morte, apparentemente senza nessun motivo da una giovane madre di famiglia Cora Tannetti, l’attrice Jessica Biel.

Cora è reo confessa e rinuncia a qualsiasi difesa, dichiarandosi colpevole.

Ma l’investigatore Harry Ambrose (un eccezionale Bill Pullman) non è soddisfatto di questa soluzione, crede di cogliere qualcosa di più e di nascosto in questo gesto apparentemente privo di senso e inizia una lunga indagine per arrivare a capire e scoprire le nascoste motivazioni che hanno scatenato un apparente momento di follia.

La seconda stagione di The Sinner non trae più spunto da un romanzo, ma è scritto e sceneggiato da Derek Simonds.

In questo nuovo caso il detective Harry Ambrose ritorna, dopo 15 anni alla sua città natale, Keller, a nord dello stato di New York ed è chiamato ad indagare sull’omicidio di una coppia, Adam e Bess, per un presunto avvelenamento nella stanza di un motel. Verrà presto alla luce che il giovane figlio tredicenne, Julian; ha avvelenato il tè dei suoi genitori con i fiori di stramonio. Il ragazzino reo confesso, non svela però i motivi che lo hanno spinto a compiere il tragico gesto.

Ancora una volta Harry Ambrose non si può accontentare di avere un colpevole, ma deve comprendere i motivi, le cause che generano gesti così estremi

L’indagine non è semplice; è un continuo susseguirsi di misteri, intrighi, mezze verità che nascondono altre verità.

Esiste già una terza stagione di The Sinner che negli stati uniti è andata in onda da febbraio 2020, in Italia doveva andare in onda sulle reti satellitari di Mediaset in aprile, per poi andare in streaming su Netflix, ma a causa della nota situazione di questi mesi è stata posticipata a data da destinarsi.

Comunque da alcune anticipazioni su questa ultima stagione, si sa solo che riguarda un grave incidente automobilistico che costringerà nuovamente Harry Ambrose ad allontanarsi dal suo paese per recarsi alla periferia Nord di New York, dove si troverà coinvolto in un indagine che si rivelerà per lui inquietante e disturbante per la sua vita professionale.

I PERSONAGGI

Harry Ambrose, uno straordinario Bill Pullman che ha ottenuto anche delle nomination come migliore attore in miniserie, in The Sinner è un uomo melanconico, con un matrimonio che cerca di salvare, ma senza successo, sensibile.

Ossessionato dal suo lavoro, non può accettare una semplice risposta, deve conoscere, sapere il perché, i retroscena, o fatti che hanno portato a quell’evento

Ambrose è empatico, è indotto ad immedesimarsi negli stati d’animo dei giovani assassini che incontra in queste sue due indagini.

Forse trova anche dei punti di contatto, dei momenti di vita simili, soprattutto nella seconda stagione

Jessica Biel è Cora Tannetti, la giovane donna, assassina apparentemente senza nessun motivo della prima stagione.

Jessica Biel appena quattordicenne ha debuttato nel ruolo di figlia ribelle nella sitcom Settimo cielo; oltre che protagonista nella prima stagione è anche coproduttrice di questa serie.

In The Sinner interpreta una smemorata Cora Tanetti, incapace di ricordare il trauma che ha scatenato la sua furia. Una donna che si sente colpevole, forse e soprattutto per la sua infanzia ed adolescenza trascorsa in una famiglia di fanatici religiosi. C’è un segreto oscuro nella sua vita che piano piano grazie all’ostinazione del detective Ambrose emergerà lentamente.

Elisha Henig interpreta il giovanissimo Julian Walker l’assassino della seconda stagione e Carrie Coon interpreta Vera Walker la madre del giovane tredicenne, ma non solo, anche la guida di una sorta di comunità utopica, Mosswood Grave, dove il giovane Julian è stato cresciuto.

In questo caso, sebbene il colpevole sia il giovane Julian, con il quale bisogna dire che Harry Ambrose si identifica molto per la sua storia alla stessa età di Julian, diversi sono i personaggi, tutti femminili, che si intrecciano, ma soprattutto quello di Vera assume un rapporto intenso, talora ambiguo, ma infine accumunato dal desiderio di essere d’aiuto per Julian.

Il protagonista di The Sinner, colpevole di questa stagione, sarà un uomo: Jamie, interpretato da Matt Bomer, noto al grande pubblico per aver interpretato Neal Caffrey nella serie White Collr

CONCLUSIONI

The Sinner: una serie di grande interesse.

Ben scritta, ben articolata, con attori di gran valore che donano ai personaggi spessore, profondità, molteplici sfaccettature con chiari e scuri, un’estrema umanità.

Attraverso l’ostinazione del detective protagonista, che non si accontenta mai, che deve scavare sempre più a fondo, sempre più indietro, si realizza un percorso psicologico di tutti i personaggi: del “criminale” di turno, ma anche  e prima di tutto di Harry Ambrose, ed anche dei diversi personaggi che si muovono intorno  a quelli centrali.

Ogni volta che sembra di aver raggiunto una verità si aprono scenari e nuovi gradi di verità da raggiungere.

The Sinner ha riscosso notevole successo; ha infatti ricevuto 2 nomination alla 75esima edizione dei Golden Globe Awards: una per la Miglior Miniserie o Film per la TV e una per la miglior attrice in una mini-serie o film per la televisione per Jessica Biel.

Anche la seconda stagione è stata acclamata dalla critica.

Sulla terza stagione, purtroppo non possiamo ancora dare un parere, poiché in Italia non è ancora andata in onda.

Credo che il fatto che da non molto sia già giunta la notizia dalla rete americana via cavo, la Universal Cable Productions, realizzatrice di questa serie, che ha firmato per una quarta stagione sempre con Bill Pullman, voglia dire che anche la terza stagione ha convinto il grande compito.

Quindi siamo in trepidante attesa di poter vedere le prossime indagini di Harry Ambrose.

 

Elena Grossi

Sono... un medico!...? Una pediatra... e quindi cosa ho a che fare con l'arte? Forse perché nella mia... lontana... adolescenza sono stata a lungo combattuta (prima di essere travolta dalla passione per la medicina) tra l'idea di frequentare il Conservatorio, piuttosto che il liceo Artistico e l'Accademia, forse perché l'essere sempre a contatto con i bambini ha mantenuto il mio animo giovane e sognatore, fatto sta che mi sono riavvicinata al mondo dell'arte, prima attraverso la danza, poi attraverso la pittura. Non ho mai tralasciato in tutti questi anni di andare a vedere film, teatro, concerti e soprattutto lo straordinario Notre Dame de Paris che mi ha portato ad avvicinare anche tutto quel mondo che sta dall'altro lato del palcoscenico! In qualche modo ho scoperto attraverso i miei vari percorsi di formazione della mia professione e delle mie passioni che il godere, fruire dell'espressioni artistiche, così come anche il praticarle direttamente possono essere terapeutiche per i sussulti, i disagi, i mali, ma anche i sogni dell'anima. Credo che per il benessere, l'armonia di ogni essere umano dovremmo tutti, almeno in qualche momento della nostra vita, praticare una qualche espressione artistica. Per tutti questi concatenarsi di motivi, non ultimo anche la mia passione nel vedere nascere, crescere e sbocciare questi nuovi giovani talenti, mi ritrovo in questa community di gioiosamente pazzi artisti, sperando di poter portare il mio piccolo sassolino alla grande montagna dell'arte.

Comments (1)

  • Cursed: il potere della spada - Minstrels

    […] NETFLIX 1 […]

     

    Reply

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.